Questo contenuto è tratto da un articolo di Josh Paredes per Fan Sided, tradotto in italiano da Alessio Porcu per Around the Game.


A quanto pare, anche se in ritardo di 17 anni, Bruce Bowen deve ancora una cena al suo ex compagno di squadra Robert Horry.


Durante un’intensa serie di sette partite contro i Pistons, nelle NBA Finals 2005, in cui la difesa ha giocato un ruolo decisivo in ogni gara, riuscire a mettere a segno delle triple era cruciale per i San Antonio Spurs.

Proprio Bowen, uno dei tiratori migliori di quella squadra, fece una scommessa con Horry su chi avrebbe segnato di più dall’arco durante la serie contro Detroit. Recentemente, in un episodio di “Nba Finals File” condotto da Jabari Davis, Big Shot Bob ha raccontato questo episodio:

“Bruce ed io eravamo compagni di posto in aereo. Parlavamo di basket, delle nostre famiglie e in generale del più e del meno. Durante quella serie, ho detto: Bruce, stai segnando tantissime triple dall’angolo, ma sai cosa? Ti garantisco che ne segnerò di più io nelle Finals”.

Horry ha rivelato che il perdente avrebbe dovuto offrire una cena al vincitore.

I due erano testa a testa nel numero di triple segnate durante le prime quattro partite della serie, ma in Gara 5 l’eroica prestazione di Horry ha creato un certo distacco tra i due. In quella partita, Rob mise a segno 5 canestri su 6 tentativi da tre… incluso, ovviamente, quello che potrebbe essere il tiro più importante della storia degli Spurs:

Alla fine delle Finals, Horry aveva segnato 15 triple (su 31 tentativi), mentre Bowen 13 (su 29). Nessun altro giocatore in quella serie segnò più triple dell’ex Laker, nonostante la presenza di diversi eccellenti tiratori, come Chauncey Billups.

“Dove ti ha portato a cena Bruce?”, ha chiesto Jabari Davis a Horry. “Bruce mi deve ancora la cena, amico. Ai tempi non avevamo avuto la possibilità di farne una… quindi Bruce non ha mai pagato quella scommessa”.