Il gruppo di squadre in corsa per Myles Turner si allunga.

Secondo quanto riportato da Evan Massey, insider molto vicino alla franchigia di Indianapolis, i Pacers negli ultimi giorni avrebbero discusso con il front office dei Toronto Raptors una trade per il centro 25enne. La possibile contropartita, sempre secondo Massey, sarebbe OG Anunoby.

A livello salariale, la trade potrebbe funzionare in quanto i due giocatori hanno un contratto simile dal punto di vista economico: Turner percepisce $17.5M in questa stagione e la stessa cifra è prevista per la prossima (sarà free agent a luglio 2023); Anunoby invece è sotto contratto per $16M, con un deal a salire nelle prossime stagioni fino ai $20M previsti per il 2024/25.

Per Indiana uno scambio del genere sarebbe indubbiamente un gran colpo. Sotto contratto (a cifre ragionevoli) ancora per tre stagioni dopo questa, Anunoby è un two-way player che ha mostrato costanti segnali di crescita da quando è arrivato in Canada.

OG si è affermato da subito come un più-che-solido difensore a Toronto, capace di marcare giocatori di ruoli, caratteristiche e taglie differenti; è un’eccellente soluzione da small-ball-five, potendo garantire spacing offensivo senza patire i matchup sotto ai tabelloni. Se nella metà campo difensiva parliamo di un giocatore già a livelli di eccellenza nella lega, in quella offensiva il suo “work in progress” (in una delle franchigie con il miglior player development dell’NBA) si sta rivelando molto intrigante.

Turner, invece, con la sua dimensione da rim protector (a livello decisamente elitario) e stretch five, è un profilo che sembra ideale per ogni contender, o quasi. I rumors, infatti, non mancano, soprattutto considerando il possibile “smantellamento” del roster cui sembrano prossimi i Pacers.

Vederlo sbarcare in una squadra nella situazione dei Raptors, al momento, sarebbe però abbastanza sorprendente. Soprattutto nel caso in cui il sacrificato fosse Anunoby, che ha un contratto lungo e un potenziale molto interessante da sviluppare.

Stiamo a vedere se queste trade talks si trasformeranno in qualcosa di concreto nel prossimo mese.