Questo contenuto è tratto da un articolo di Ishaan Bhattacharya per FadeawayWorld, tradotto in italiano da Marco Barone per Around the Game.


 

I New York Knicks usciranno dall’offseason 2022 con un roster molto diverso da quello dell’ultima, deludente stagione. Hanno già ceduto quattro giocatori per creare spazio salariale e assicurarsi la possibilità di proporre a Jalen Brunson un contratto da oltre 100 milioni di dollari in quattro anni, che ci si aspetta verrà firmato dalla guardia dei Mavs nelle prime ore all’apertura della free agency.

Ci sono però altri fronti su cui Leon Rose e soci saranno attivi, e il più importante di questi riguarda Julius Randle. Il MIP della stagione 2020/21 arriva da un’annata al di sotto delle aspettative e con molte turbolenze, dentro e fuori dal campo; ora che la ristrutturazione del roster di New York è stata avviata, la domanda è se Randle sarà il prossimo a salutare il Madison Square Garden.

Considerando che RJ Barrett diventerà eleggibile per un’estensione contrattuale e le prossime ri-firme (quest’anno o il prossimo) di altri giovani a roster, il lungo contratto di Randle – $23M nel 2022/23, scadenza fissata al 2026 – è diventato d’intralcio per il disegno del front office dei Knicks. Liberarsene sembra che sia nei piani di Leon Rose e soci, con lo scopo di acquisire maggiore flessibilità salariale e dunque potersi muovere più agevolmente sul mercato per costruire intorno al proprio young core.

Fred Katz (The Athletic) ha confermato che New York proverà a muovere Randle, anche se probabilmente una trade non avverrà quest’estate: “I Knicks hanno esplorato il mercato per Randle, ma non credo che abbiano avuto riscontri positivi e non sono ottimista riguardo a una possibile trade durante l’offseason. È più probabile che avvenga in futuro, a meno che New York non accetti un contratto dello stesso valore in cambio.”

New York ha molte Draft picks che potrebbe unire a Randle in un eventuale trade package, nel caso in cui volesse ottenere due role players oppure incentivare una squadra a cedere un contratto più desiderabile in cambio.

La lunga estate dei Knicks è appena iniziata.