John Krawczynski ha parlato nel proprio podcast della situazione della franchigia di Minneapolis, illustrando le possibili mosse di mercato.

Minnesota Timberwolves
FOTO: NBA.com

I Minnesota Timberwolves sono tra le note liete di questo inizio stagione NBA. La franchigia di Minneapolis, infatti, si trova attualmente in nona posizione ad Ovest con un record di 11-12, ma con la consapevolezza di aver vinto partite importanti nelle ultime tre settimane, dopo la serie di sconfitte consecutive a inizio novembre.

La sensazione è che Karl-Anthony Towns e compagni, come raccontato da KAT in una recente intervista, vedano finalmente “la luce in fondo al tunnel”, ovvero la speranza di riportare la squadra ai Playoffs. Proprio per questa ragione, in molti pronosticano movimenti di mercato della neo-insediata dirigenza dei T-Wolves, allo scopo di migliorare ulteriormente il livello della squadra.

A parlarne in maniera approfondita è stato l’insider di The Athletic Jon Krawczynski, autore e conduttore di un podcast monotematico su Minnie.

“C’è assoluto bisogno di un lungo, e i Timberwolves lo sanno. Questo staff e questa dirigenza sanno perfettamente che, nonostante il successo iniziale , questo roster presenta delle falle e necessita di un aiuto esterno. Non stanno seduti dicendo. ‘Va tutto bene, ci siamo’.

Le opzioni, però, iniziano a scarseggiare. DeMarcus Cousins è andato ai Bucks, anche se non penso che i Wolves fossero realmente interessati a lui; ha passato il suo prime e non sarebbe stato di grande aiuto. Ritengo che sentiremo nomi come Myles Turner in maniera sempre più diffusa nei prossimi mesi. All’inizio di gennaio le squadre hanno tendenzialmente un’idea chiara della propria stagione e di cosa possa servire.”

Minnesota, quindi, potrebbe mantenere ancora per qualche tempo una linea attendista, in modo da poter analizzare al meglio il proprio roster e misurare le reali ambizioni del gruppo.

In attesa di questo processo, tuttavia, la dirigenza non è rimasta immobile. TalkNorth, infatti, riporta di primi contatti del front office con Patrick Beverley, con cui si sta discutendo il rinnovo di contratto. Presto potrebbero arrivare aggiornamenti anche su questo fronte.