FOTO: NBA.com

Secondo quanto riportato dall’analista di ESPN Brian Windhorst, i Brooklyn Nets stanno scandagliando il mercato in cerca di offerte per il loro tiratore Joe Harris.

Il giocatore è ai box da quasi tre mesi e, come approfondito qui, la sua stagione è a rischio a causa di una ricaduta alla caviglia operata, che potrebbe rendere necessaria una seconda operazione. I Nets quindi, abbastanza a sorpresa, potrebbero decidere di sacrificarlo per ottenere un rinforzo che possa aiutarli nell’immediato.

La squadra di Steve Nash è in piena crisi: dall’infortunio di KD, che ne avrà ancora per diverse settimane, il record recita 2-10 (di cui le ultime 9 sconfitte consecutive). E come se non bastasse, a rendere più elettrico l’ambiente contribuiscono anche i continui rumors su James Harden.

In un momento diverso difficilmente la dirigenza di Brooklyn avrebbe preso in considerazione l’ipotesi di privarsi di Harris, sotto contratto fino al 2024 a $18.5M circa l’anno; la contingenza del momento, però, potrebbe forzare scelte complicate. La squadra ha bisogno di un upgrade adesso e soprattutto in ottica Playoffs: quest’anno potrebbe essere l’ultima occasione per i Nets di competere per il titolo con i Big Three, viste le incertezze sulla scelta di Harden la prossima estate (quando avrà una player option da $47.5M circa).

Anche senza una blockbuster trade per Harden, i Nets sono da tenere d’occhio nelle ore che ci separano dalla trade deadline (domani sera, 21 italiane). Potrebbero arrivare mosse inattese da parte di Sean Marks e soci.