FOTO: Sportskeeda

LeBron James e JJ Redick hanno lanciato il loro podcast, ‘Mind the Game’, partito subito col botto, sia per seguito, sia per contenuti. Redick, sin dal ritiro, ha fatto un ottimo lavoro con l’altro pod, ‘The Old Man & The Three’, al punto da guadagnarsi la chiamata da parte di ESPN come broadcaster e opinionista, portando una ventata di aria fresca all’interno del dibattito cestistico americano. Le sue analisi, talvolta presentate con il solito tono “arrogante”, ma sapiente, che tanto piace ai seguaci di queste trasmissioni, sono solo la punta dell’iceberg generalista sotto il quale si cela un impegno prolungato, che passa da interviste dalle domande oculate, con ospiti d’eccezione, e da dissertazioni tattiche di livello avanzato. Questo l’obiettivo del nuovo podcast con LeBron James, che in alcuni punti ha già affrontato tematiche riguardanti le Xs&Os parzialmente sconosciute ai più, nel tentativo di avviare sempre più persone a un’analisi avanzata della pallacanestro. Oltre a questo, comunque, anche domande più generali, su cosa renda grandi i singoli giocatori e sull’intelligenza cestistica, e persino particolari, con alcune considerazioni riguardo a Jayson Tatum o Stephen Curry. Ecco, a tal proposito, Redick ha chiesto a LeBron se, secondo lui, ci sia stato qualcuno che abbia influenzato il gioco più del #30 dei Golden State Warriors, suo rivale in tante battaglie:

“Quando si parla di influenza, ovviamente sappiamo cosa Michael Jordan abbia fatto per questo gioco, ma Stephen Curry e Allen Iverson sono i due nomi più influenti di questo gioco da quando lo guardo e lo seguo. Sono semplicemente quelli con cui è più facile immedesimarsi e i bambini sentono di poter essere come loro. Per loro nulla è mai stato dato per scontato, sono bassi di statura, sono andati oltre le loro possibilità.”

“Vedi AI, con il suo incredibile crossover, le treccine, i “manicotti”… tutti li indossano ora a causa di Allen Iverson, lo vedevi affrontare ogni difficoltà, segnare in faccia ai lunghi in ogni circostanza. E ora c’è Steph, capace di tirare sopra l’Empire State Building. Questi due sono i più influenti se si parla di gioco, di come abbiano cambiato il gioco e di chi i ragazzini vogliano veder giocare ogni singola sera.”


Il resto dell’episodio è disponibile su YouTube: