FOTO: NBA.com

Ancora i Portland Trail Blazers coinvolti, con quella che è di fatto un’estensione della trade di ieri con i New Orleans Pelicans. In un three-way deal con Utah Jazz e San Antonio Spurs, a muoversi verso l’Oregon è – fra gli altri Joe Ingles, mentre a Utah arriva il giovane Nickeil Alexander-Walker. Da San Antonio parte Juancho Hernangomez, già parte di una precedente trade a tre squadre.

Trade completa (IN AGGIORNAMENTO):

UTAH riceve: Nickeil Alexander-Walker; Juancho Hernangomez

PORTLAND riceve: Joe Ingles; Elijah Huges; 2022 second-round pick (via Memphis), da parte di Utah

SAN ANTONIO riceve: Tomas Satoransky; 2027 second-round pick, da parte di Utah

Il contratto di Joe Ingles, che salterà il resto della stagione a causa di un infortunio al ginocchio sinistro, scadrà in estate, diventando unrestricted free agent e, di conseguenza, senza poter fornire alcun tipo di apporto ai Trail Blazers.

A Utah arriva, in un contesto in cui lo scoring già non mancava, il giovane Alexander-Walker, assieme ad un lungo backup come Hernangomez che, verosimilmente, non dovrebbe comportare un grande upgrade in ottica Playoffs. Il contratto dello spagnolo è parzialmente garantito per il 2022/23, e anche lui sarà dunque deputato a partire a fine stagione.

San Antonio ottiene una seconda scelta e l’expiring contract da $10 milioni di Satoransky per un giocatore che non sarebbe comunque rientrato nei piani di squadra. Chiariamo che i giocatori dei Pelicans potessero essere mossi, non figurando come completata la trade McCollum.

Per Jazz e Portland in arrivo anche delle trade exception contenute, una da $9.8 milioni (assorbendo in parte Hernangomez grazie alla TPE da $7.47 milioni di Derrick Favors) e una da $1.5 milioni per Utah, un’altra da $3.2 milioni per i Trail Blazers.

Con questo movimento, infine, i Jazz risparmieranno circa $11 milioni di tasse.

QUI TUTTE LE NEWS E I RUMORS, IN CONTINUO AGGIORNAMENTO, NEL NOSTRO “SPECIALE TRADE DEADLINE”.