La franchigia giallo-viola potrebbe compiere un ultimo tentativo per arrivare ad un giocatore di livello, sacrificando Talen Horton-Tucker.

Per adesso tutto tace dalle parte di Rob Pelinka e dei Los Angeles Lakers, che avrebbero l’opportunità di fare un tentativo per stravolgere un roster che, fino a questo momento, non ha ottenuto una valutazione sufficiente nel rendimento. Gli ultimi nomi accostati ai giallo-viola sono quello di Spencer Dinwiddie e Terrence Ross.

Partendo da quest’ultimo, il pacchetto necessario, definito da Dan Woike di Los Angeles Times, comprenderebbe Talen Horton-Tucker e una prima scelta, non proprio asset presente in abbondanza in quel di LA. In compenso, un tiratore dal 36% da tre punti in carriera come Terrence Ross, anche se in una parabola fisica discendente, sarebbe pur sempre un upgrade per una squadra che ha enormi problemi di spacing. Il giocatore dei Magic, infatti, ha avuto un calo percentuale (30.8 3PT% nel 2021/22) anche in relazione ad una pessima shot quality, che potrebbe migliorare se inserito in lineup con giocatori dalla gravity imponente come LeBron James o Anthony Davis. Non è infatti un caso che un archetipo paragonabile a Ross, Malik Monk, stia vivendo una stagione di altissimo livello.

Lo stesso pacchetto proposto per Ross è applicabile anche all’ultimo nome accostato ai Lakers: Spencer Dinwiddie. Quest’ultimo, messo sul mercato di recente dai Washington Wizards (i dettagli QUI), è in rotta di collisione con la squadra e, stando a Chris Mannix di SportsIllustrated, potrebbe essere raggiunto con THT e/o Draft asset. A spingere Washington ad accettare potrebbe essere anche la vacuità di continuare l’assalto al Play-In, visto il recente season-ending di Bradley Beal, per dedicarsi a potenziare il futuro, accumulando Draft asset in vista dell’estate.

QUI TUTTE LE NEWS E I RUMORS, IN CONTINUO AGGIORNAMENTO, NEL NOSTRO “SPECIALE TRADE DEADLINE”.