FOTO: Ezra Shaw/NBAE

Questo contenuto è tratto da un articolo di Oscar Barkis per Airalamo, tradotto in italiano da Alessio Porcu per Around the Game.


DeMarcus Cousins recentemente è stato l’ospite di una puntata di Outta Pocket, un podcast presentato da Buckets. Oltre a parlare dei suoi anni a Kentucky e dire la sua sul “GOAT debate”, Boogie ha raccontato un aneddoto molto particolare su Tim Duncan, e di quella volta in cui provò a fare trash talking con il lungo degli Spurs.


Una delle cose più divertenti riguardo questa storia riguarda il fatto che Duncan raramente aveva degli attriti con altri giocatori, e quasi mai la cosa iniziava da lui. Anzi, era molto più probabile che si complimentasse con un avversario per una bella giocata, piuttosto che vederlo litigare. Quella volta però Cousins, tentando di provocare Duncan, accese il suo spirito competitivo.

“Il mio stupido, giovane culo ha davvero provato a tirare merda addosso a Timmy”.

– DeMarcus Cousins

Boogie ha raccontato che Duncan aveva iniziato a ridere tra sé e sé ascoltando quello che stava dicendo. Poi, ha cambiato marcia in attacco e ha segnato 16 punti consecutivi, seguiti da una pacca sul sedere. DeMarcus ha imparato la lezione.