FOTO: MSN

Dopo tanti anni a inseguirsi, l’esperienza di Eric Gordon ai Phoenix Suns si è già conclusa dopo appena una stagione. Il super veterano, che si appresta a compiere 36 anni, ha appena firmato un accordo con i Philadelphia 76ers (via Shams Charania), al minimo salariale – o più, se i Sixers hanno deciso di non essere avidi con tutto lo spazio salariale a disposizione. Con l’uscita di Paul George dai Clippers fattasi ufficiale e confermata dalla squadra, Philadelphia sta cercando di aggiungere pezzi marginali in attesa che si completi l’accordo col bersaglio grosso: Andre Drummond è già tornato alla base come backup, mentre con Gordon arriva un tiratore di tutto rispetto – 38% la passata stagione su 5.8 triple a partita, 37% in carriera – capace di mettere palla a terra con continuità e di difendere ancora con una certa destrezza, al netto dell’età. Non sarà un pezzo da 40 minuti di media in regular season, ma potrà fornire il proprio contributo ai Playoffs in una squadra con Joel Embiid, Tyrese Maxey e vedremo chi altro – che gli chiederà, comunque, di limitarsi a tirare sugli scarichi in maniera affidabile, senza strafare e per pochi minuti. Quello di Eric Gordon è il quinto contratto a libro paga per i 76ers, ne mancano ben 10.