Un anno fa un Team USA privo di superstar affermate si presentava ai Mondiali con parecchie incognite, ma un leader tecnico abbastanza prestabilito: Anthony Edwards. Edwards era visto come il più talentuoso, e si è poi confermato il giocatore con il miglior rendimento nel corso del torneo.

Oggi, in preparazione a Parigi 2024, la situazione è diversa. Team USA si presenta con un vero e proprio Dream Team, con LeBron James, Stephen Curry, Kevin Durant e parecchie altre superstar.

Le gerarchie, tuttavia, non sono cambiate nella testa di Edwards. Queste sono state le sue parole:


Sono ancora la prima opzione. Voi potreste vederla diversamente, ma per me non cambia nulla.

Andrò là fuori e sarò me stesso, prenderò i soliti tiri, difenderò, e loro dovranno imparare a giocare intorno a me. Questo è quello che penso.