Questo contenuto è tratto da un articolo di Lee Tran per FadeawayWorld, tradotto in italiano da Marco Barone per Around the Game.


Tyrese Haliburton sta disputando una grande stagione con gli Indiana Pacers, che attualmente hanno un record di 16 vittorie e 16 sconfitte, valido per un sorprendente settimo posto nella Eastern Conference. Mantenendo 20 punti e 10.5 assist a partita, e tirando con il 39% da tre su quasi 8 tentativi, il 22enne è in corsa per il premio di Most Improved Player (qui i nostri tre favoriti, dopo due mesi di Regular Season) e un posto nell’All-Star Game 2023, in programma il prossimo 19 febbraio a Salt Lake City.


Non tutti, però, pensano che Haliburton meriti un posto nella partita delle stelle, come Wally Szczerbiak. L’ex giocatore NBA (in carriera ha vestito le maglie di Minnesota, Boston, Seattle e Cleveland) ed attuale analista dei Knicks, infatti, in occasione di una vittoria di New York contro Indiana ha definito la point guard dei Pacers “un wannabe All-Star”, sostenendo che Jalen Brunson e Julius Randle meritino la nomina più di lui:

“Mr. supposed wanna be fake All-Star” ha sbagliato un tiro pesante. Randle ha preso il rimbalzo e messo al sicuro la partita segnando i tiri liberi successivi. Poi il “wannabe All-Star” ha sbagliato anche l’ultima occasione per pareggiare la partita. E sapete cosa vi dico? Haliburton è al secondo anno, è davvero un ottimo giocatore, ma non merita di giocare l’All-Star Game. Giocatori come Randle e Brunson sono sopra di lui, e in questa partita abbiamo visto perché.”

Pochi giorni dopo, in occasione di un’intervista con Taylor Rooks (Bleacher Report), Haliburton ha risposto a Szczerbiak… senza mandarle a dire:

Cos’ho fatto a Wally Szczerbiak? Non ne ho idea. Io conosco solo il suo nome, ma non so dove abbia giocato e cosa abbia fatto nella sua carriera in NBA. Ho sentito che aveva molto da dire sul mio conto, e ascoltandolo mi chiedevo: “ma chi è questo? E perché parla così di me?” Non credo di aver mai supplicato la gente di votare per me e mandarmi all’All-Star Game, anzi. Direi che era solo su di giri per la vittoria dei Knicks di quella sera, e probabilmente voleva solo attirare l’attenzione dei media.

Szczerbiak ha preso parte ad un All-Star Game durante i suoi anni a Minnesota, nel 2002, proprio durante la sua terza stagione nella lega. Il primo ed ultimo della sua carriera. Per Haliburton, invece, potrebbe essere la prima di tante chiamate per il weekend delle stelle, considerando quello a cui stiamo assistendo in queste settimane.