Dopo gli addii Quin Snyder e Rudy Gobert (e oltre a loro, anche di Joe ingles e Royce O’Neale), il prossimo a lasciare Salt Lake City potrebbe essere Donovan Mitchell. Nonostate nelle ultime settimane la sensazione predominante fosse che il retooling – o forse è il momento di parlare di rebuilding? – degli Utah Jazz sia destinato a partire proprio dalla guardia 25enne, Adrian Wojnarowski (ESPN) ha riportato pochi minuti fa che “i Jazz sono disponibili ad ascoltare offerte di trade”. Per lui, come per altri “big” del roster attuale.

Il pacchetto che Danny Ainge (che secondo Tim MacMahon di ESPN sarebbe “poco convinto che Mitchell possa essere la prima opzione di una contender”) e soci si attendono in cambio, come suggerito da Woj, è molto consistente. Un po’ per il valore e per lo status contrattuale del tre volte All-Star, un po’ perché la franchigia è reduce dalla trade-Gobert, che ha portato nello Utah un’infinità di asset.

Nonostante le pressioni sul front office da parte dell’agenzia del giocatore (CAA Basketball), i Jazz non hanno assolutamente urgenza di cedere Mitchell, la cui rookie max extension terminerà nell’estate 2025 (con una player option per la stagione successiva).

In prima fila per il giocare, e non certo da oggi, ci sono i Miami Heat, che sono alla ricerca di un importante rinforzo nel proprio backcourt, capace di colmare quella carenza di creation a metà campo che la squadra di Erik Spoeltra ha mostrato nitidamente nei Playoffs, soprattutto in assenza di Herro e con un Lowry lontano dalla migliore condizione.

In seconda fila ci sono i New York Knicks, che secondo Tony Jones (The Athletic) “sono pronti a costruire rapidamente un pacchetto” per la guardia dei Jazz. I Knicks hanno un importante Draft capital da mettere sul tavolo, come sottolineato da Yossi Gozlan (HoopsHype):

La lista delle possibili pretendenti, però, si potrebbe allungare notevolmente nelle prossime settimane: Pelicans, Magic e Kings sono quattro destinazioni accostate a “Spida” con una certa regolarità, e i rumors potrebbero tornare a intensificarsi nelle prossime settimane.

Quel che è rilevante, per ora, è quanto ha (clamorosamente) rivelato Woj: i Jazz sono pronti a voltare definitivamente pagina, e Donovan Mitchell è sul mercato.