FOTO: NBA.com

L’NBA ha reso noti i dieci titolari (cinque per Conference) dell’All-Star Game 2023, emersi dalle votazioni di tifosi, giocatori e media.

Come avevamo spiegato qui, nell’edizione di quest’anno – in programma il prossimo 19 febbraio a Salt Lake City – non è cambiato nulla rispetto al 2022 per quanto riguarda la composizione delle squadre, che verranno delineate nell’ormai abituale All-Star Draft tra i due capitani: LeBron James e Giannis Antetokounmpo. È stata modificata, invece, la sede in cui tutto questo avverrà: non più una settimana prima dell’evento, ma la sera stessa della partita, mezz’ora prima della palla a due.

Ecco, dunque, i dieci starter annunciati per il 2023:


  • WESTERN CONFERENCE: LeBron James (C), Stephen Curry, Luka Doncic, Nikola Jokic, Zion Williamson
  • EASTERN CONFERENCE: Giannis Antetokounmpo (C), Jayson Tatum, Kevin Durant, Kyrie Irving, Donovan Mitchell

I più votati in assoluto dai fan sono stati, nell’ordine: LeBron (7.4 milioni), Giannis (6.7), KD (6.5), Steph (5.8), Doncic (5.5) e Jokic (5.4). A comporre il pool di titolari, però, è stata la combinazione delle votazioni delle tre categorie: tifosi, giocatori e media, le cui preferenze avevano rispettivamente il 50%, 25% e 25% di incidenza. Così, sono stati nominati due giocatori per il backcourt e tre per il frontcourt per ognuna delle due Conference. Ecco i dati ufficiali:

I due esclusi dai titolari con più voti ricevuti dai tifosi sono stati Anthony Davis (4.3 milioni) nella Western Conference, e a Est il grande “snobbato” di turno, Joel Embiid (4.9), della cui assenza tra gli starter abbiamo parlato qui. Dopo loro due, con una certa distanza: Andrew Wiggins (2.4), Jaylen Brown (2.4), Ja Morant (2.2), James Harden (2.2) e Shai Gilgeous-Alexander (2.1). Se avessero inciso solo le preferenze dei tifosi, comunque, tra questi solamente AD avrebbe guadagnato la titolarità, a discapito di Zion.

Anche nel caso delle votazioni dei giocatori, una sola differenza rispetto ai risultati complessivi, con Embiid al posto di Tatum nel frontcourt per la Eastern Conference. Più di una discrepanza, invece, con il parere dei media, dal cui ranking emergono ben tre discrepanze negli starter: Embiid al posto di Durant, Brown per Irving (quarto, dietro anche ad Haliburton), Sabonis per Williamson.

Eletti all’unanimità, dunque: Mitchell e Antetokounmpo a Est; Curry, Doncic, James e Jokic a Ovest. Mentre i quattro casi più “polarizzanti” sono stati:

  • Andrew Wiggins (quinto per i tifosi, nono per i media e 19esimo per i giocatori)
  • Klay Thompson (quinto per i tifosi e per i media, 25esimo per i giocatori)
  • Russell Westbrook (quinto per i media, sesto per i tifosi, 18esimo per i giocatori)
  • Domantas Sabonis (terzo per i media, quinto per i giocatori e nono per i tifosi)