FOTO: NBCSports

Mentre ai Brooklyn Nets tutto sembra andare allo sfascio, quantomeno alcuni pezzi del roster si conserveranno intatti. Oltre alla ri-firma di Patty Mills, Sean Marks e la dirigenza si sono accordati con Nicolas Claxton per un contratto da due anni e 20 milioni di dollari, dopo che i newyorkesi avevano esteso al giocatore una qualifying offer da $2.2 milioni. La base sarà comunque di poco più di $17 milioni, con degli unlikely incentives del valore di circa $2.6 milioni.

Nonostante il futuro dei Nets si faccia molto tetro, la conferma di un giocatore come Claxton, 23enne al quarto anno della Lega, non può che considerarsi positiva.

Il giovane lungo ha dato il meglio di sé se usato come lob threat offensivamente, dimostrando anche buoni flash nelle letture dallo short roll. La rim protection non è ancora d’élite a causa di alcuni errori nei tempi di rotazione e nella postura ma, in un contesto come quello della passata Brooklyn, tendeva comunque a risaltare.

Adesso, in attesa di vedere quello che ne sarà dei Nets dopo l’addio di KD, il suo ruolo e la sua produzione potrebbero andare incontro ad un ridimensionamento, anche se – vista l’attuale baraonda – tutto questo è un po’ complicato da prevedere.