FOTO: NBA.com

Nuovo arrivo in casa Detroit Pistons: come riportato dall’insider Shams Charania, infatti, la franchigia del Michigan ha messo sotto contratto la guardia tiratrice Malik Beasley, divenuto free agent dopo l’esperienza ai Milwaukee Bucks. Il ventisettenne si è accordato con la sua nuova franchigia per un contratto annuale da poco più di $6 milioni. Lo scorso anno ha rappresentato il rilancio per la sua carriera, mantenendo stabilmente il proprio nome in quintetto (79 presenze totali di cui 77 da titolare) e mettendo a referto 11.3 punti, 3.7 rimbalzi ed 1.4 assist, accompagnati dal 44.3% dal campo e da un eccellente 41.3% da oltre l’arco su 6.9 tentativi a partita. Forse, proprio per questo, ha deciso di optare per un accordo così breve in una squadra non competitiva, ma con spazio salariale: Beasley è uno dei classici specialisti da “contender”, ma non sono molte le squadre di punta rimaste con qualcosa da offrire sopra al minimo salariale, che giustamente il giocatore non vuole più accettare dopo aver riguadagnato valore; un contratto simile si guadagna solo in squadre con spazio a questo punto della free agency, ma può essere appetibile sia alla prossima trade deadline – essendo in scadenza, una squadra potrebbe “noleggiarlo” per i Playoffs e poi rilasciarlo a fine stagione per aprire spazio salariale – sia nella prossima free agency, quando magari potranno aprirsi alcune chance in più sul mercato se anche la prossima dovesse confermarsi per lui una stagione positiva. Per i Pistons si tratta di un altro innesto di qualità ed esperienza, dopo che nei giorni scorsi hanno già annesso al proprio roster Tobias Harris e Tim Hardaway Jr. (ne abbiamo parlato rispettivamente QUI e QUI), nel tentativo di circondare di una maggior potenza di fuoco Cade Cunningham, appena esteso al massimo salariale.