Gli obiettivi di mercato sono molti, e i Pelicans sembrano decisi a muoversi per tornare competitivi.

I New Orleans Pelicans stanno vivendo una stagione piuttosto povera di soddisfazioni, con un record di 19-32 (11esimi ad Ovest), pochi segnali positivi mostrati in campo e la pesante assenza di Zion Williamson, mai visto sul parquet in stagione.

Anche con Zion, comunque, alcuni problemi da risolvere non scomparirebbero. E sembra che la dirigenza di NOLA voglia cambiare, e non di poco, la struttura di questo roster. Secondo alcune fonti (le ultime: HoopsHype e Bleacher Report), infatti, New Orleans ha messo nel mirino diversi nomi che potrebbero svoltare il futuro, anche prossimo, della franchigia. Ecco di chi si tratta.

I Portland Trail Blazers sono una squadra che avrà molto a che fare con i Pelicans nei prossimi giorni. Sono arrivate infatti ulteriori conferme da Jake Fischer (B/R) riguardo all’interessamento per CJ McCollum, ma non solo; anche Robert Covington (che dovrebbe essere con le valigie in mano), infatti, sarebbe nel mirino.

Dobbiamo poi spostarci a Houston, dove Fischer e Michael Scotto (HoopsHype) riportano l’interesse per Eric Gordon: il veterano è cercato da diverse squadre per la sua esperienza e per le sue caratteristiche tecniche, che anni fa lo avevano reso un pilastro del sistema di Mike D’Antoni. Il suo contratto da circa 60 milioni di dollari per questo e i prossimi 2 anni vede i $21M del 2023/24 non garantiti, il che potrebbe rendere l’investimento su di lui più confortevole.

Nei Sacramento Kings, invece, NOLA punta ad Harrison Barnes, un’altra ala versatile e con un buon tiro da fuori (42% dall’arco in stagione). Barnes percepisce $20M circa annui, fino a diventare free agent nel 2023, e le sue caratteristiche potrebbero essere perfette da affiancare alla coppia BI-Zion. Intorno a loro due, i Pels vogliono aggiungere spacing, qualità off-ball, versatilità difensiva e un certo livello di esperienza.

Ad autarli, in questo, potrebbe essere la trade exception di cui dispongono, del valore di circa $17M, che potrebbe facilitare lo sbarco in Louisiana di un nome importante. Ma chi sacrificarem per arrivare a questi profili? Le opzioni sono varie.

Scotto ha spiegato che due giocatori sul piede di partenza sarebbero Jaxson Hayes, ben al di sotto delle aspettative che si avevano nel corso del suo anno da rookie, e Nickeil Alexander-Walker, prima considerato incedibile, ma oggi meno certo di avere il posto garantito in squadra.

Occhio anche a Josh Hart (circa $12M quest’anno ed altrettanti non garantiti nella prossima stagione, al termine della quale avrà una player option per il 2023/24) e Tomas Satoransky, 29enne, che percepisce $10M e diventerà free agent in estate. Si tratta di giocatori relativamente importanti per il presente della franchigia, ma allo stesso tempo sacrificabili in una trade deadline a cui i Pelicans si presentano indubbiamente come “buyers”.

A soli 7 giorni dal gong del mercato, le aspettative si fanno sempre più calde anche in Louisiana. Riusciranno i New Orleans Pelicans a mettere le mani sul profilo che cercano per affiancare alle proprie due giovani stelle?