FOTO: Yahoo Sports

Il 15 gennaio rappresenta una data molto importante in ottica trade deadline. Questa data è infatti l’ultimo scoglio da superare per rendere eleggibili per uno scambio ulteriori giocatori con particolari requisiti, fra cui alcuni nomi non proprio trascurabili, come quelli di Zach LaVine e Bradley Beal, in primis.

Il 15 gennaio rappresenta una data importante per le seguenti ragioni:

  • disabled player exception: oggi è l’ultimo giorno per applicarla e rimpiazzare un giocatore fino a fine stagione
  • two-way contract: ultimo giorno anche per firmare un giocatore con un contratto di questo tipo
  • giocatori ri-firmati: la deadline di oggi è importante perché rende eleggibili per uno scambio giocatori ri-firmati in offseason a particolari condizioni: hanno ri-firmato tramite Bird o Early Bird Rights, con un aumento del 20% rispetto alla cifra del precedente contratto e con la squadra sopra la soglia del cap.

Ecco quali saranno i nomi eleggibili dopo oggi, ultima data chiave per quel che riguarda l’evoluzione in ottica trade deadline, con i “big” evidenziati in grassetto e una parentesi per chi ha il diritto di veto su una trade:


Brooklyn Nets

  • Nic Claxton

Charlotte Hornets

  • Cody Martin

Chicago Bulls

  • Zach LaVine

Aggiornamenti sul mercato del giocatore disponibili QUI.

Denver Nuggets

  • Vlatko Cancar

Golden State Warriors

  • Kevon Looney

Houston Rockets

  • Jae’Sean Tate

Los Angeles Clippers

  • Nicolas Batum
  • Amir Coffey

Memphis Grizzlies

  • Tyus Jones

Miami Heat

  • Dewayne Dedmon
  • Victor Oladipo (veto)

Milwaukee Bucks

  • Jordan Nwora
  • Bobby Portis

New York Knicks

  • Mitchell Robinson

Oklahoma City Thunder

  • Luguentz Dort

Orlando Magic

  • Mohamed Bamba

Aggiornamenti sul mercato del giocatore disponibili QUI.

Phoenix Suns

  • Deandre Ayton (veto)

Portland Trail Blazers

  • Jusuf Nurkic
  • Anfernee Simons

Toronto Raptors

  • Chris Boucher

Washington Wizards

  • Bradley Beal (veto)

Aggiornamenti sul giocatore disponibili QUI.