Secondo quanto riportato da diversi media nelle ultime settimane, ci sono due contender interessate ad intavolare una trade con gli Houston Rockets per Christian Wood ed Eric Gordon.

Il lungo ex-Pistons è finito da tempo nelle mire dei Miami Heat, che secondo Steve Bulpett (Heavy.com) potrebbero inserire nella trattativa Duncan Robinson, dopo il contratto firmato la scorsa estate che gli frutterà 90 milioni di dollari per i prossimi cinque anni. Come afferma Bulpett, una fonte interna alla lega sostiene che gli Heat sarebbero contenti tramite questa trade di affidare più tiri a Butler e Herro; un’altra fonte anonima vicina a Miami, però, sostiene che Robinson sia troppo importante per Spoelstra, in quanto crea molti spazi per tutti i compagni e in particolare dentro al perimetro per Adebayo.

Eric Gordon, invece, sarebbe finito nel mirino dei Phoenix Suns. James Jones vorrebbe inserire nel trade package Dario Šaric, ancora ai box per l’infortunio al legamento subito in Gara 1 delle scorse NBA Finals, per provare ad acquisire il veterano dei Rockets. Più-che-affidabile tiratore, Gordon si potrebbe inserire perfettamente nelle rotazioni di Monty Williams, andando a formare insieme a Cam Johnson una solida coppia in uscita dalla panchina. Inoltre, potrebbe tornare a giocare insieme all’amico Chris Paul (suo compagno a Houston in passato), che sta vivendo un’altra stagione ad altissimo livello.

Il numero 10 dei Rockets percepisce intorno ai 19 milioni di dollari garantiti per questa e la prossima stagione, e il suo contratto diventerà completamente garantito fino al 2024 a queste precise condizioni.

A una settimana dalla trade deadline, cresce la curiosità per capire chi metterà le mani sui possibili giocatori in uscita da Houston, attesi “sellers” di questa sessione di mercato. Miami e Phoenix, tra le altre, si stanno portando avanti.