John Wall Boston Celtics Houston rockets nba around the game

Altro giorno, altro passo verso la trade deadline (10 febbraio), altre ipotesi di scambi che si fanno avanti. L’ultima riguarda i Boston Celtics, che al momento stanno studiando con attenzione le possibili mosse da compiere nel mezzo di una stagione sotto alle aspettative (25-24).

I Celtics non hanno l’aspetto di una contender e sono sopra la soglia della luxury tax. Ci si aspetta che si muovano per alleggerire il proprio salary cap, e le voci in tal senso non sono mancate di recente. Secondo Greg Swartz (Bleacher Report), però, non sarebbe da escludere una trade per acquisire John Wall dagli Houston Rockets.

Wall ha 31 anni, ma ha avuto molti problemi fisici dal 2017 in avanti (appena 113 partite giocate in totale) e non è ancora sceso in campo in questa stagione. Il suo contratto è molto pesante – 44.3 milioni di dollari e una player option da 47.3 milioni per il 2022/23 – motivo per cui Brad Stevens e soci dovrebbero inserire una combinazione di due dei propri cinque giocatori più pagati a roster.

Escludendo Tatum, Brown e Smart dal discorso, l’eventuale trade package sarebbe necessariamente strutturato intorno ai contratti di Al Horford e Josh Richardson.

Celtics ricevono: John Wall, Jae’Sean Tate, scelta al primo giro nel 2023 (via Bucks)

Rockets ricevono: Josh Richardson, Al Horford, Romeo Langford

fanspo.com/nba/trade-machine