I Lakers sembrano interessati ad acquisire uno tra Fred Van Vleet e Kyle Lowry

I risultati e le prestazioni dei Los Angeles Lakers sono in crescita nelle ultime settimane, con un miglioramento generale sulle spalle delle performance di Anthony Davis prima e LeBron James poi.

Tuttavia, la strada per poter competere concretamente ai piani alti della Western Conference è ancora lunga e in salita, e passa probabilmente per qualche mossa sul mercato prima del 9 febbraio, data della trade deadline.

I nomi che ronzano in orbita Lakers sono moltissimi, così come le lacune da coprire, ma gli asset a disposizione sono limitati e bisogna fare delle scelte.


Secondo Jeff Zillgitt di USA Today, la scelta dell’ambito da migliorare potrebbe ricadere sullo slot di Point Guard titolare, e i profili sul piatto sarebbero quelli dei due ex campioni NBA con i Raptors Kyle Lowry e Fred Van Vleet.

A Toronto la situazione è pronta in qualche modo a esplodere, e Van Vleet fa certamente parte dei possibili partenti. Il 28enne ha il contratto in scadenza a fine anno, e la franchigia non vuole rischiare di perderlo a gratis. In campo, è ancora in grado di determinare nelle due metà campo, soprattutto grazie al suo scoring.

Per quanto riguarda Lowry, invece, potrebbe essere usato come pedina di scambio dai Miami Heat se questi ultimi volessero provare a dare una sterzata decisiva alla loro stagione attraverso il mercato. Lowry è ormai molto avanti con l’età e martoriato da continui problemi fisici, ma quando è sul parquet risulta ancora in grado di avere un impatto importante, grazie a intelligenza difensiva e abilità da organizzatore offensivo (e tiratore, fattore da non sottovalutare quando si parla di Lakers).

In realtà, sul campo i gialloviola hanno evidenziato criticità soprattutto nel reparto delle ali, ma le scelte di mercato del front office guidato da Rob Pelinka sono sempre abbastanza imprevedibili.