FOTO: NBA.com

Negli ultimi giorni il roster degli Indiana Pacers ha subito una completa rivoluzione. Dopo la partenza di Caris LeVert direzione Cleveland, è arrivata la trade con i Sacramento Kings che ha portato nel “Basketball State” Tyrese Haliburton e Buddy Hield in cambio di Domantas Sabonis, Jeremy Lamb e Justin Holiday.

La partenza del figlio del Principe del Baltico dopo cinque stagioni sembrava poter definitivamente terminare l’attività del front office sul mercato e sancire, di fatto, la permanenza di Myles Turner, nonostante l’enorme interesse che ha raccolto il suo profilo in giro per la Lega. Con l’addio del lituano, infatti, cessa la convivenza tra i due lunghi, la cui compatibilità era da tempo in discussione.

Tutto risolto quindi in casa Pacers? Non è detto.

Secondo quanto riportato da Jake Fischer, infatti, “fino a ieri sera, a Myles Turner non è stato definitivamente comunicato che sia destinato a rimanere”.

Ed ecco che sulla permanenza di Turner a Indianapolis sorgono i primi dubbi e i rumours di squadre interessate ritornano. Da registrare, in tal senso, l’interesse dei New York Knicks per il 25enne. Secondo Marc Berman del New York Post, faranno un tentativo per arrivare al ragazzo entro la deadline di questa sera.