I Bucks scaricano Serge Ibaka, che potrebbe essere ormai tremendamente vicino alla fine della carriera in NBA

Durante lo scorso decennio, Serge Ibaka è stato senza dubbio un role player di primissimo livello. Lungo versatile, schierabile da 4 e da 5, ottimo protettore del ferro e discreto tiratore da tre punti.

Da ormai due anni però, la sua carriera ha preso una strada in ripida discesa, fino ai margini (e poi fuori) della rotazione dei Milwaukee Bucks.

La franchigia ha dunque deciso di scaricarlo, come riportato da Shams Charania di The Athletic, e insieme al giocatore si cercherà di trovare una nuova destinazione prima della trade deadline, fissata per il 9 febbraio.


Ibaka può ancora trovare un posto in NBA? La risposta non è scontata.

Negli ultimi mesi è ormai apparso evidente il declino fisico, che ha prevedibilmente avuto un terribile effetto sul suo impatto in campo, soprattutto nella metà campo difensiva.

A questo punto della sua carriera, il 33enne può aspirare probabilmente solamente a qualche minuto di Regular Season in squadre con problemi di profondità nel frontcourt.

I Golden State Warriors, ad esempio, potrebbero in emergenza aggiungerlo come soluzione low cost per coprire una manciata di minuti della rotazione dei lunghi fino ad aprile. Molto suggestivo sarebbe un ritorno agli Oklahoma City Thunder, in cui potrebbe fungere da mentore nella squadra di giovani che tanto sta stupendo in questa stagione.

Nelle prossime settimane, scopriremo se qualche squadra avrà interesse nel veterano.