Le dichiarazioni di LeBron James sulla possibilità che i Lakers agiscano sul mercato prima della trade deadline

Ancora una volta, anche a 38 anni, LeBron James sta dimostrando sul campo che il tempo per lui sembra non passare. Le sue prestazioni nelle ultime settimane sono state straordinarie, una striscia di performance impressionanti nel tentativo di mantenere i Los Angeles Lakers attaccati con le unghie al treno Playoffs.

Nel frattempo, la speranza che il front office si guardi intorno per migliorare il deficitario roster attuale rimane. La discriminante è la volontà di mettere sul piatto scelte future al Draft, ma in una Western Conference così equilibrata anche un miglioramento di media portata può favorire una risalita verticale nelle gerarchie, e LeBron lo sa bene.

Leggendo le sue parole in un’intervista rilasciata a Sam Amick di The Ahtletic, le sue intenzioni sull’argomento traspaiono molto chiaramente:


Io gioco a pallacanestro. Mi preoccupo di chi è nello spogliatoio ora come ora. Non posso fare il lavoro di nessun altro.

Ma voi sapete bene cosa dovrebbe succedere. Lo sapete. Non ho bisogno di parlarne, perché lo sapete. Non è scienza missilistica. Non è scienza missilistica.

Non ho tempo di parlare di queste cose con la dirigenza, sto lavorando. Giochiamo una volta ogni due giorni. Sto facendo ciò che è meglio per i miei compagni.

(breve pausa mentre si allontana)

Sapete bene che c***o dovrebbe succedere. Non ho bisogno di parlarne.

Il messaggio tra le righe sembra inequivocabile.

Tuttavia, qualche ora dopo l’uscita dell’articolo LeBron ha voluto in qualche modo correggere il tiro su Twitter, polemizzando contro il giornalista

Hey Sam in realtà la mia pazienza non sta diminuendo. Lo fai apparire come se fossi frustrato mentre non lo sono. Te l’ho detto più volte, sono concentrato sui ragazzi nello spogliatoio, il mio lavoro non è quello. Questa è la realtà della conversazione. E ho detto quello che ho detto con estrema calma perché quello è il mood in cui sono ora

A un mese dalla trade deadline, Rob Pelinka è chiamato a fare decisioni molto pesanti e complicate.