Dopo aver concluso la sua esperienza ai Lakers (e la transitoria parentesi ai Jazz, con cui l’accordo per un buyout è atteso da un momento all’altro), Russell Westbrook sta scegliendo in queste ore con quale squadra firmare (da free agent) per il finale di stagione. Secondo quanto riportato da Shams Charania (The Athletic) pochi minuti fa, la sua prossima casa potrebbe essere ancora la Crypto.com Arena, ma questa volta dall’altra parte della barricata, quella dei Los Angeles Clippers.

Come avevamo riportato ieri, il front office di Utah ha concesso all’entourage del giocatore di intrattenere conversazioni con altre organizzazioni, alla ricerca di un nuovo contratto; e dal primo momento, nonostante le parole Lawrence Frank che sembravano andare nella direzione opposta, i Clippers erano stati menzionati da diverse fonti tra le destinazioni favorite, al fianco di Bulls, Heat e Wizards.

Non è un mistero che dall’interno del roter dei Clips, in particolare nella figura dell’ex compagno Paul George, sia arrivata una forte spinta interna per l’acquisizione di Westbrook. Ora, dopo il report di Shams, l’annuncio della reunion potrebbe arrivare da un momento all’altro, andando ad infiammare ulteriormente – dopo le recenti dichiarazioni di PG – la rivalità tra le due squadre di LA.