FOTO: NBA.com

Dopo aver completato una trade a tre con Los Angeles Lakers e Minnesota Timberwolves (la trovate QUI), gli Utah Jazz hanno detto addio anche a uno degli ultimi baluardi della compiante gestione Quin Snyder, dal cui smantellamento hanno però ricevuto un abbondante risarcimento.

Danny Ainge e il General Manager Justin Zanik hanno fatto un ottimo lavoro nell’accumulare tanti Draft asset e altrettanto spazio salariale, con un core molto giovane, promettente e ben 15 scelte al Draft di qui al 2029, accumulate con le trade di Gobert e Mitchell. Per capire di che bottino si parli, ecco la lista delle first-round pick in loro possesso:

  • 2023, propria
  • 2023, via Minnesota
  • 2023, meno favorevole tra quella di Brooklyn e Houston
  • 2024, appartiene a OKC, ma protetta top-10 nel 2024 e 2025, top-8 nel 2026
  • 2025, propria
  • 2025, via Minnesota
  • 2025, via Cleveland
  • 2026, swap rights con Minnesota o Cleveland
  • 2027, propria
  • 2027, via Minnesota
  • 2027, via Cleveland
  • 2027, via Lakers (protetta 1-4)
  • 2028, swap rights con Cleveland
  • 2029, via Minnesota (protetta top-5)
  • 2029, via Cleveland