Il General Manager dei Blazers è stato licenziato per “violazione del codice di condotta della squadra” – al suo posto, come GM a interim, ci sarà Joe Cronin.

FOTO: NBA.com

Terremoto in casa Portland Trail Blazers. La franchigia ha deciso di licenziare il President of Basketball Operations Neil Oshley a seguito di una “investigazione interna”, durata circa un mese, che ha portato alla luce la cattiva condotta di Oshley sul posto di lavoro.

In un annuncio pubblicato dalla franchigia stessa sui suoi canali social, si legge che in seguito a una revisione indipendente delle preoccupazioni e delle lamentele nell’ambiente di lavoro della società e nel centro di allenamenti della squadra, la franchigia dell’Oregon ha deciso di terminare anzitempo il mandato del General Manager.

Al suo posto è stato promosso temporaneamente, come GM ad interim, Joe Cronin, direttore del Player Personnel e, contestualmente, la dirigenza si muoverà alla ricerca di un sostituto permanente.

A Cronin aspettano settimane che potrebbero rivelarsi turbolente: innanzitutto dovrà affrontare la questione dei contratti in scadenza di Jusuf Nurkic e Robert Covington, e allo stesso tempo monitorare la situazione attorno alla stella della squadra Damian Lillard il cui futuro, se non sarà convinto dei progetti del front office, potrebbe essere lontano dall’Oregon.