FOTO: NBA.com

Questo contenuto è tratto da un articolo di Lee Tran per Fadeaway World, tradotto in italiano da Alessio Porcu per Around the Game.


I Portland Trail Blazers non hanno partecipato ai Playoffs in questa stagione per la prima volta dall’annata 2012/13. Mentre Damian Lillard saltava buona parte della Regular Season per un infortunio, i Blazers hanno utilizzato quest’anno per riorganizzare la squadra e, soprattutto dopo la trade deadline (con l’addio di CJ McCollum), avviare il nuovo corso della franchigia.

Dopo aver chiuso con un record di 27-55, Portland ha ottenuto la settima scelta al Draft 2022, e questo non fortunatissimo risultato in Lottery (avevano quasi il 40% di essere in top-4) potrebbe portare la franchigia a scambiare la pick. Un articolo di John Hollinger e Sam Vecenie (The Athletic) ha rivelato che, probabilmente, proveranno a utilizzare la scelta per arrivare a Jerami Grant (nome suggerito da mesi in orbita Blazers) o ad un altro giocatore da affiancare a Lillard, nel tentativo di tornare ad essere un playoff team.

Via The Athletic:

La scelta del Draft 2022 più in aria di trade sembra sempre di più la settima di Portland. Alcune fonti affermano che i Blazers spingeranno per dare immediatamente a Lillard una squadra competitiva, piuttosto che ricominciare tutto da capo. Jerami Grant dei Pistons è il nome più caldo, ma Portland potrebbe comunque considerare altre opzioni.

– John Hollinger, Sam Vecenie

Al momento, sembrano esserci pochi dubbi sul fatto che in Oregon l’intenzione rimanga costruire attorno a Lillard, e il giocatore non ha dato segnali di voler lasciare la squadra. Al suo fianco, l’anno prossimo i Blazers potranno contare su Anfernee Simons, protagonista di una grande annata, e vorrebbero aggiungere un’ala di alto livello.

Sacrificheranno la loro prima scelta per questo, e per dare a Dame il messaggio che la franchigia vuole ancora valorizzare la sua presenza in squadra?