Dopo la trade Irving, i Phoenix Suns rivedono la possibilità di acquisire Kevin Durant

La notizia del giorno, ovviamente, è quella dell’avvenuto passaggio di Kyrie Irving ai Dallas Mavericks (QUI i dettagli della trade), alla corte di Luka Doncic. Nella settimana della trade deadline, un’operazione di questo tipo può aprire diversi scenari impensabili, primo tra tutti la possibile richiesta di scambio di Kevin Durant.

E’ bene specificare che i Brooklyn Nets sono caduti abbastanza in piedi, e rimangono una squadra competitiva e potenzialmente in corsa per l’accesso alle NBA Finals. Tuttavia, Durant sembrava abbastanza legato alla presenza di Irving, e potrebbe decidere di abbandonare definitivamente il travagliato progetto dei Nets e cercare altri lidi.

Come riportato da Adrian Wojnarowski (ESPN), la franchigia ha l’obiettivo di continuare a costruire il roster più competitivo possibile intorno a KD, e di non perdere il suo commitment dopo aver scongiurato l’addio la scorsa estate. In questo senso, i prossimo giorni potrebbero essere particolarmente movimentati sul mercato: “i Nets hanno ottenuto tre scelte al Draft”, spiega Woj, “e hanno una futura first-round pick di Philadelphia. Saranno aggressivi da qui alla trade deadline per affiancare a Durant altri giocatori di talento.”


Nel caso Durant esprimesse ancora la volontà di cambiare aria, però, lo scenario potrebbe cambiare. E in prima fila, come la scorsa estate, ci sarebbero probabilmente i Phoenix Suns.

Stando a quanto riportato da Chris Haynes (Bleacher Report), i Suns si stanno preparando a provare a convincere i Nets. Con cui, secondo lo stesso insider di B/R, i contatti sarebbero stati intensi già negli ultimi giorni. Prima di accettare l’offerta di Dallas per Irving, infatti, sembra che il front office di Brooklyn abbia rifiutato il trade package proposto dai Phoenix, comprensivo di Chris Paul, Jae Crowder e un indefinito Draft capital. Ora, è pronto l’assalto a KD?

Lo scenario è ovviamente ipotetico, e per il momento appare abbastanza lontano dalla realtà. Ma fino a due giorni fa avremmo detto lo stesso di una possibile partenza di Irving…