I Phoenix Suns potrebbero essere la destinazione prediletta da parecchi free agent veterani

Se, come sembrerebbe possibile secondo le ultime voci di mercato, non dovessero scambiare DeAndre Ayton, i Phoenix Suns si troverebbero il payroll interamente occupato da quattro giocatori. L’arrivo di Bradley Beal ha definitivamente spazzato via ogni speranza di ottenere spazio salariale nel breve e nel medio termine.

Ciò significa che il front office ha un solo modo per completare la rosa in vista della prossima stagione: minimi salariali.

Solitamente non sarebbe certo uno scenario ideale, anzi, ma in questo caso potrebbe funzionare. Partendo dal presupposto che il talento è già portato in quantità industriale da giocatori come Beal, Kevin Durant e Devin Booker, i Suns dovranno andare a cercare free agent veterani in fase di “disperata” ricerca della vittoria di un titolo.


Secondo il reporter di Phoenix John Gambadoro, la squadra di Frank Vogel rappresenterebbe la meta perfetta per i role player disposti a prediligere le chance di vittoria ai soldi guadagnati. Il motivo: non solo giocare con Booker e Durant rende tutto molto più semplice, ma, considerata la povertà numerica del roster, avrebbero anche l’opportunità di ottenere un minutaggio parecchio più ampio rispetto ad altri contesti.

Controllando i nomi che saranno disponibili sul mercato dei free agent, i nomi interessanti non mancano. Due esempi: Patrick Beverley e Yuta Watanabe.