Il centro, ormai in uscita da Indiana, si troverebbe bene a Los Angeles. Prima, però, bisogna trovare un trade package interessante per i Pacers.

myles turner nba around the game indiana pacers
FOTO: NBA.com

Tra le varie ipotesi di trasferimento che da giorni ruotano attorno al nome di Myles Turner, una di quelle formulate (che avevamo riportato anche qui) riguardano il possibile approdo del centro degli Indiana Pacers a Los Angeles, sponda Lakers.

Ad approfondire il tema è stato, tra gli altri, John Hollinger, che su The Athletic ha evidenziato che Turner prende $18 milioni per questa stagione, dunque i sacrifici di Talen Horton-Tucker ($9.500.000) e Kendrick Nunn ($5.000.000) potrebbero essere sufficienti per concludere l’affare.

Un vantaggio risiede nel fatto che Turner percepirà gli stessi soldi anche il prossimo anno, presentandosi dunque come un pezzo flessibile per la situazione salariale dei Lakers (che dovrà già pagare la bellezza di $47 milioni a Russell Westbrook, sempre che RW non venga ceduto prima).

Inoltre, in campo il numero #33 si configura come un 5 con stazza, rim protection e range di tiro, e questo permetterebbe ad Anthony Davis di giocare più agevolmente (e più a lungo) da 4, suo ruolo preferito e posizione che lo tutela maggiormente da un punto di vista fisico. E tutto questo, proprio grazie alle buone capacità di tiro di Turner, senza che il pitturato si ritrovi eccessivamente affollato, come invece avviene attualmente con tutti gli altri 5 presenti nel roster di Frank Vogel.

Il fit, insomma, potrebbe essere molto buono e il contratto di Turner “accessibile” in ottica trade. Il problema dei giallo-viola, però, è sempre lo stesso: la mancanza di asset. THT, Nunn, qualche scelta al Draft (di seguito quelle a disposizione dei Lakers) sarà abbastanza per i Pacers?

Nella prima colonna le first round picks, a destra le second round picks (via: RealGM)