Continuano i colpi Nuggets oriented per i Minnesota Timberwolves. Dopo aver firmato Bryn Forbes, il nuovo president of basketball operations, Tim Connelly, in arrivo da Denver, ha aggiunto all’attuale roster anche Austin Rivers, che ha passato gli ultimi due anni nella squadra del Colorado. Per lui pronto un contratto al minimo per un anno.

Il figlio di Doc sembra essere uno dei fedeli del nuovo membro del front office dei Timberwolves, e arriverà con l’ennesimo minimo salariale di questa fase calante della sua carriera. Minnesota avrà 13 slot occupati a roster sui 15 necessari, con i Wolves che, a causa dei circa $2.9 stimati per il veteran minimum, dovranno contare su poco meno di $5 milioni a disposizione per completare le ultime 2 firme.

Offrendo a Josh Minott – 45esima scelta assoluta all’ultimo Draft arrivata in una trade con Charlotte – il minimo di poco più di un milione di dollari, inserendolo nella rimanente non-taxpayer MLE ($1.7 milioni), il nuovo owner Alex Rodriguez dovrebbe riuscire ad evitare senza troppi problemi la Luxury Tax.