Kristaps Porzingis nba around the game Mavericks
FOTO: NBA.com

Nel corso dell’ultimo anno i rumors che hanno parlato di un possibile addio di Kristaps Porzingis ai Dallas Mavericks sono stati molti.

Il lettone si è unito ai texani nel febbraio del 2019, come parte di una trade con i New York Knicks, ma da quel momento il suo impatto è raramente stato al’altezza delle aspettative. Porz ha esordito con i Mavs solo a ottobre 2019, dopo aver recuperato da un infortunio al legamento crociato anteriore che lo aveva tenuto lontano dai campi per tutta la stagione precedente. L’anno scorso, poi, ha giocato solo 43 partite, sempre a causa di problemi fisici, con cui fa i conti ormai molto spesso.

Nonostante ciò, KP ha iniziato la nuova stagione giocando il suo miglior basket da quando è in Texas. Nessuna sorpresa per Mark Cuban:

“Non è vero che vorrei scambiarlo. Perché dovrei? Quando si scambia una superstar, non si esce mai vincitori dall’affare. Ho sempre creduto che KP non abbia ancora mostrato il suo miglior basket. Parliamo di un grande giocatore, e tutto ciò che ho passato con lui è stato positivo. Si sa, su Twitter si dice di tutto. Probabilmente, ora staranno parlando di un addio di Luka Doncic…”

(Mark Cuban)

Per adesso, il nuovo KP sta dando ragione a Cuban. Potrà Porzingis elevarsi definitivamente a “superstar”, come definito dall’owner dei Mavs? Senza dubbio, da quando è sbarcato a Dallas, la stagione in corso è quella che sta offrendo maggiori indizi incoraggianti in questo senso.