FOTO: NBA.com

Questo contenuto è tratto da un articolo di Ishaan Bhattacharya per FadeawayWorld, tradotto in italiano da Marco Barone per Around the Game.


Il never ending drama dei Brooklyn Nets continua, ancora e ancora. La franchigia newyorkese sta gestendo una serie di situazioni problematiche, dal cambio in panchina (dove Steve Nash è stato sostituito con Jacque Vaughn) alle recenti dichiarazioni di Kevin Durant sulla squadra, passando ovviamente per la delicata situazione di Kyrie Irving. A tutto ciò, come avevamo riportato ieri, va aggiunto il caso Ben Simmons.


Stando a quanto riportato da Shams Charania e Sam Amick (The Athletic), all’interno dei Nets si starebbe facendo largo una crescente frustrazione per via della scarsa disponibilità di Simmons e per il livello del suo gioco nelle prime uscite stagionali. Durante una riunione “players-only” all’interno dello spogliatoio dei Nets, lo scorso 29 ottobre, Markieff Morris avrebbe poi preso parola di fronte a tutti i compagni, spiegando come ci fosse urgenza di mettere Simmons nelle condizioni di essere utile alla squadra, e che lui dovesse trovare il modo di reagire alle difficoltà. L’australiano avrebbe risposto positivamente al suo discorso, secondo The Athletic.

Nelle ultime ore è arrivata però la risposta di ‘Kieff a questa indiscrezione, tramite il suo profilo Twitter: “Chi è la fonte? Vi dovreste rilassare con queste storie false, lasciateci giocare a basket!”