FOTO: Basketball Network

Questo contenuto è tratto da un articolo di Lee Tran per Fadeaway World, tradotto in italiano da Marco Barone per Around the Game.



I Los Angeles Lakers sono usciti in 4 Gare contro i Denver Nuggets alle Western Conference Finals, finale frustrante dopo la grande risalita dalla trade deadline e il successo contro i Golden State Warriors, che aveva instillato nel nucleo la fiducia di poter arrivare al titolo.

Invece, a oggi, è chiaro che ai Lakers servano alcuni aggiustamenti per poter diventare una contender. Stando ai report, ci sarebbe già interesse per svariati giocatori, addirittura ricambiato, stando a Peter Dewey di Lakers Daily. Secondo le fonti di quest’ultimo, Bobby Portis apprezzerebbe una reunion con coach Darvin Ham:

“Bobby Bortis potrebbe essere un’opzione per i Los Angeles Lakers in offseason, cercando di infoltire il front court attorno a Anthony Davis. Stando a una mia fonte, Portis sarebbe interessato ai giallo-viola in modo da riunirsi a coach Darvin Ham. Quest’ultimo ha lasciato i Bucks nel 2021/22 [vi è stato assistente dal 2018, ndr.] per il ruolo da head coach con i Lakers, dopo aver anche aiutato Milwaukee nel corso della run vincente del 2021.”

Bobby Portis sarebbe un’aggiunta di altissimo livello, trattandosi di un rimbalzista elitario e di un difensore di livello, capace anche di aprire il campo. Inoltre, è un role player di qualità con esperienza da titolo, profilo di cui i Lakers sono un po’ a corto, che andrebbe a rivestire il ruolo di titolare ai Lakers, pur partendo dalla panchina ai Bucks.

Il giocatore è sotto contratto con Milwaukee a buona cifre e a lungo termine ($11.7M 2023/24, $12.6M 2024/25, player option da $13.4M 2025/26), pertanto sarebbe necessario uno scambio – ricordando anche che ha un trade bonus del 15% a complicare la situazione.

Se le trattative non dovessero andare come sperato, i Lakers avrebbero già un papabile obiettivo di riserva.

I giallo-viola sono chiaramente interessati ad aggiungere taglia in offseason, cercando di mantenere buone spaziature. Dopo Bobby Portis, l’identikit che più si avvicina a questo tipo di giocatore corrisponde a Naz Reid, lungo dei Minnesota Timberwolves. Sempre stando a Lakers Daily:

“Naz Reid potrebbe essere un’altra opzione per i Los Angeles Lakers in free agency. Le fonti riportano un interesse dei giallo-viola per il giocatore, che sarà unrestricted free agent in questa offseason.”

Naz Reid è un giocatore molto solido, che necessita di un ruolo di maggior rilievo, soprattutto dopo la trade che ha portato Rudy Gobert a Minnesota. Ai Lakers potrebbe trovare certamente più minuti, soprattutto di fianco a Anthony Davis, trattandosi di un altro giocatore capace di tirare da fuori e abbastanza mobile difensivamente.

Su di lui ci sarà molta concorrenza, comunque, ricordando che i Lakers non avranno molto margine di manovra a disposizione dopo i rinnovi di Austin Reaves (i dettagli QUI) e Rui Hachimura, se non la taxpayer mid-level exception. Cifra che potrebbe non bastare per Reid, che non ha nemmeno 24 anni e si è già affermato come un role player di ottimo livello.