L’indiscrezione arriva da Chris Haynes (Yahoo Sports): i front office di Los Angeles Lakers e Brooklyn Nets in queste ore hanno avuto dei contatti per discutere un possibile scambio tra Russell Westbrook e Kyrie Irving. “C’è un palpabile ottimismo sul fatto che possa essere trovata un’intesa in questa offseason”, riporta Haynes, “ma ci sono ancora degli ostacoli da superare”. Per Ian Begley (SNYtv), da parte dei Lakers c’è ottimismo di poter chiudere la trade già oggi.

Westbrook e Irving hanno entrambi un anno di contratto rimanente, avendo esercitato la scorsa settimana le rispettive player option per la stagione 2022/23 da 47 e 36.5 milioni di dollari. Lo scambio ruoterebbe intorno alle due point guard, mentre sembra esserci ancora una certa distanza tra le parti riguardo al possibile “contorno”. E non solo per una questione di Draft compensation, aspetto in cui i Lakers sono piuttosto carenti.

Da parte dei Lakers, dovrebbe essere certo l’inserimento di Talen Horton-Tucker. I Nets invece, come noto da giorni e confermato ora anche da Haynes, hanno intenzione di liberarsi del contratto di Joe Harris ($18M circa all’anno, in scadenza nel 2024), in caso di partenza di Durant e Irving. Il tiratore arriva da una lunga assenza per infortunio e non rientra più nei piani (?) della franchigia, e Sean Marks starebbe insistendo per inserirelo nelle trade; Rob Pelinka, però, ha fatto sapere di essere poco incline ad accogliere anche Harris a Los Angeles. L’intenzione, piuttosto, è provare a includere Seth Curry.