FOTO: NBA.com

Senza Kyrie, ci manca un pezzo molto importante per il nostro team”, ha detto ieri coach Steve Nash ai media.

E con Kyrie Irving (che recentemente ha spiegato la sua decisione di non vaccinarsi, smentendo allo stesso tempo le voci su un possibile ritiro) ancora fuori squadra a tempo indeterminato, la domanda è se quel “pezzo molto importante” per i Nets potrebbe essere coinvolto in una trade nei prossimi mesi.

Secondo quanto riportato da Adrian Wojnarowski e Jordan Schultz, il front office di Brooklyn “ha ricevuto diverse telefonate negli ultimi giorni”. Non sarebbero poche, infatti, le franchigie interessate a capire se i Nets saranno intenzionati, prima o dopo entro la trade deadline, a rendere disponibile Irving sul mercato.

Per il momento Sean Marks, GM dei Nets, non ha fatto altro che “rispondere al telefono e ascoltare”, lasciando intendere che una trade è piuttosto improbabile nell’immediato. “Se anche i Nets dovessero cedere Kyrie, non avverrà presto”, secondo Schultz.