A tutti noi è capitato di fare tardi ad un appuntamento o addirittura al lavoro per via di qualche inconveniente, ma chi pensava che potesse succedere persino ad un giocatore NBA? E non ad uno qualunque, ma alla stella principale di una delle migliori squadre per rendimento in NBA.

Stanotte, al momento della palla a due della sfida tra Minnesota Timberwolves e Portland Trail Blazers, Anthony Edwards è risultato improvvisamente scomparso dai radar, forzando coach Finch a cambiare la formazione titolare.

Ma come è potuto succedere?

Stando alla ricostruzione fornita ai media, dopo il riscaldamento Edwards è rientrato momentaneamente negli spogliatoi, per poi “dimenticarsi” di uscire in tempo per l’inizio della partita. Lo staff dei Timberwolves non è riuscito a trovarlo in tempo dopo essersi accorto della sua assenza durante l’annuncio dei quintetti.

Edwards è poi entrato dalla panchina, chiudendo con 13 punti e 4 su 10 dal campo nella vittoria dei suoi, e in conferenza stampa si è giustificato spiegando che, una volta rientrato negli spogliatoi, ha perso la cognizione del tempo.

Vista la nascita del suo primo figlio avvenuta solo qualche giorno fa, è lecito perdonargli questa piccola leggerezza.