Con una manciata di gare rimanenti, ecco quali squadre affronteranno un finale di stagione in discesa e quali in salita secondo il calendario.

Con 6 o 7 gare rimaste per ogni squadra, l’esito della Regular Season NBA è ancora tutto da definire. Sono moltissime le squadre ancora in lotta per definire quella che sarà la loro posizione di arrivo: ci sono squadre in lotta per il Play-In, altre per i Playoffs senza evitare il Play-In e altre ancora in cerca della miglior posizione possibile in ottica Playoffs.

In poche parole, le varie categorie sono isolabili così:

  • Eastern Conference: lotta al primo posto
  • Eastern Conference: lotta per evitare il Play-In
  • Eastern Conference: lotta per l’ottavo posto
  • Western Conference: lotta per il fattore-campo
  • Western Conference: lotta per evitare il Play-In
  • Western Conference: lotta per il Play-In

Ecco la difficoltà del calendario rimanente per ognuna delle squadre prese in considerazione e ordinata a seconda della categoria di appartenenza. La strength-of-schedule presa in considerazione è quella fornita da Tankathon, che prende in considerazione la winning% degli avversari rimanenti. Una percentuale alta e un posto in alto significano una difficoltà maggiore: ad esempio, una squadra al 3° posto avrà una schedule molto più difficile di una al 27° – ricordando che la posizione è riferita alla classifica su 30 squadre, anche quelle escluse dalla corsa alla post-season.


Eastern Conference: lotta al primo posto

Sono 4 le squadre in lotta per il primo seed, tutte racchiuse entro un vittoria e mezzo di distanza. Tra queste, i 76ers hanno il calendario più facile dell’NBA, mentre da tenere d’occhio i due scontri diretti dei Celtics contro Heat e Bucks.

  • (1°) Miami Heat: Celtics, Bulls, Raptors, Hornets, Hawks, Magic
  • (2°) Milwaukee Bucks: Nets, Clippers, Mavericks, Bulls, Celtics, Pistons, Cavaliers
  • (3°) Boston Celtics: Heat, Pacers, Wizards, Bulls, Bucks, Grizzlies
  • (4°) Philadelphia 76ers: Pistons, Hornets, Cavliers, Pacers, Raptors, Pacers, Pistons
RecordDiff.
Miami Heat48-28.509 (13°)
Milwaukee Bucks47-28.521 (10°)
Boston Celtics47-29.548 (4°)
Philadelphia 76ers46-29.404 (30°)

Eastern Conference: lotta per evitare il Play-In

Bulls ampiamente sfavoriti, considerando che 5 delle 6 rimanenti saranno contro squadre che lotteranno sempre per vincere. Facilità di calendario dei Cavs un po’ falsata dalla winning% dei Nets, che saranno comunque ostici.

  • (5°) Chicago Bulls: Clippers, Heat, Bucks, Celtics, Hornets, Timberwolves
  • (6°) Toronto Raptors: Timberwolves, Magic, Heat, Hawks, 76ers, Rockets, Knicks
  • (7°) Cleveland Cavaliers: Mavericks, Hawks, Knicks, 76ers, Magic, Nets, Bucks
RecordDiff.
Chicago Bulls44-32.573 (2°)
Toronto Raptors43-32.514 (12°)
Cleveland Cavliers42-33.470 (25°)

Eastern Conference: lotta per l’ottavo posto

Nets che, oltre al fatto di potersela giocare con chiunque, partono anche con il calendario a favore, ma attenzione allo scontro diretto contro gli Hawks – e alle eventuali scintille fra Trae e KD.

  • (8°) Brooklyn Nets: Bucks, Hawks, Rockets, Knicks, Cavs, Pacers
  • (9°) Charlotte Hornets: Knicks, 76ers, Heat, Magic, Bulls, Wizards
  • (10°) Atlanta Hawks: OKC, Cavs, Nets, Raptors, Wizards, Heat, Rockets
RecordDiff.
Brooklyn Nets40-36.455 (28°)
Charlotte Hornets39-37.493 (17°)
Atlanta Hawks38-37.468 (26°)

Western Conference: lotta per il fattore-campo

Qui ci saranno da includere alcune squadre che si trovano anche nella categoria successiva, per la pochissima distanza delle posizione nella Western Conference. I Mavericks sono quarti a ovest e potrebbero provare ad aspirare al terzo seed di Golden State senza Curry. Un po’ più indietro (2 vittorie) Nuggets e Jazz, con i primi che avranno sì un calendario facile in termini di win%, ma che si troveranno ad affrontare anche due volte dei Lakers in cerca di un posto al Play-In.

  • (3°) Golden State Warriors: Suns, Jazz, Kings, Lakers, Spurs, Pelicans
  • (4°) Dallas Mavericks: Cavaliers, Wizards, Bucks, Pistons, Trail Blazers, Spurs
  • (5°) Utah Jazz: Lakers, Warriors, Grizzlies, OKC, Suns, Trail Blazers
  • (6°) Denver Nuggets: Pacers, Timberwolves, Lakers, Spurs, Grizzlies, Lakers
RecordDiff.
Golden State Warriors48-28.502 (15°)
Dallas Mavericks47-29.441 (29°)
Utah Jazz45-31.535 (7°)
Denver Nuggets45-31.472 (24°)

Western Conference: lotta per evitare il Play-In

Tutto da vedere lo scontro diretto fra Nuggets e Timberwolves, rispettivamente sesta e settima a ovest. Da monitorare anche la tenuta dei Jazz, che però potrebbero contare su un finale abbastanza agevole, visto lo scarso interesse a competere ad ora di Grizzlies e Suns.

  • (5°) Utah Jazz: Lakers, Warriors, Grizzlies, OKC, Suns, Trail Blazers
  • (6°) Denver Nuggets: Pacers, Timberwolves, Lakers, Spurs, Grizzlies, Lakers
  • (7°) Minnesota Timberwolves: Raptors, Nuggets, Rockets, Wizards, Spurs, Bulls
RecordDiff.
Utah Jazz45-31 .535 (7°)
Denver Nuggets45-31 .472 (24°)
Minnesota Timberwolves43-33.475 (22°)

Western Conference: lotta per il Play-In

Senza alcun dubbio la più avvincente e clamorosa. I Lakers sono al momento fuori dal Play-In, con una delle schedule più dure dell’intera lega: due volte i Nuggets, scontro diretto con i Pelicans, più Jazz e Warriors. Vedremo chi la spunterà alla fine ma, se le condizioni di LeBron e AD non dovessero migliorare, ci sarebbe un alto rischio di un epilogo disastroso in quel di LA.

  • (9°) New Orleans Pelicans: Trail Blazers, Lakers, Clippers, Kings, Trail Blazers, Grizzlies, Warriors
  • (10°) San Antonio Spurs: Grizzlies, Trail Blazers, Trail Blazers, Nuggets, Timberwolves, Warriors, Mavericks
  • (11°) Los Angeles Lakers: Jazz, Pelicans, Nuggets, Suns, Warriors, OKC, Nuggets
RecordDiff.
New Orleans Pelicans32-43.473 (23°)
San Antonio Spurs31-44.547 (5°)
Los Angeles Lakers31-44.563 (3°)