Secondo quando riportato da Shams Charania, Kyrie potrebbe tornare a calcare i campi NBA durante questa stagione.

FOTO: NBA.com

Si parla di rinnovato ottimismo per un ritorno sul campo di Kyrie Irving prima del termine della stagione in corso. In un articolo pubblicato su The Athletic, Shams Charania cita fonti “con cognizione della situazione”, secondo le quali potremmo vedere presto novità riguardanti il numero 11 dei Nets.

Kyrie, infatti, non ha ancora messo piede in campo nel corso di questa stagione. La sua decisione di non vaccinarsi, si scontra con le regole imposte nella città di New York, per cui per poter frequentare le palestre, come il Barclays Center, sia richiesta almeno l’inoculazione di una dose di vaccino.

Il front office dei Brooklyn Nets, in tutto ciò, ha deciso di tenere fuori dalla squadra la propria stella anche per le partite esterne, in cui, non vigendo le restrizioni valide sul territorio newyorkese, potrebbe giocare, dichiarando però di non volere a roster un giocatore “part-time”.

Nonostante l’insediamento di un nuovo sindaco con l’anno nuovo, le restrizioni vigenti non dovrebbero essere rimosse, e anzi dal 27 dicembre in poi sarà richiesta la doppia dose (o singola nel caso di somministrazione del mono dose Johnson & Johnson) per tutti coloro che lavorano nella Grande Mela.

Non è ancora chiaro se un ritorno di Kyrie avverrà in seguito alla sua vaccinazione o per la decisione della franchigia di permettergli di giocare in trasferta. La trade deadline del 10 febbraio prossimo si avvicina ed è negli interessi di entrambe le parti risolvere la questione prima di quella data.