La point guard terrà nei prossimi giorni meeting con diverse squadre di vertice.

FOTO: NBA.com

Sembrava sempre più scontato il ritorno ai Dallas Mavericks con max contract a 272 milioni per 5 anni, e invece la situazione di Kyrie Irving rimane incerta.

Nelle ultime ore le indiscrezioni hanno sottolineato con insistenza la porta aperta da parte del giocatore ad ascoltare le offerte di altre franchigie in vista della sua free agency. L’ex Nets e Celtics, infatti, secondo quanto riportato dall’insider Bill Reiter (CBS), terrà nei prossimi giorni diversi incontri con squadre di vertice: Los Angeles Lakers, Miami Heat, Los Angeles Clippers, con gli Houston Rockets come outsider ma anche unica franchigia in grado di offrire cifre considerevoli al 31enne in uscita (?) dai Mavs.

Se quello con i giallo-viola e con LeBron James è uno scenario ormai noto – Irving accettarebbe la Taxpayer MLE da 12.4 milioni? – l’altra sponda di LA e Miami sono nuove ipotesi nella corsa a Kyrie, e dovrebbero essere creative per permettersi un contratto all’altezza del valore e delle pretese del giocatore. Sullo sfondo, infine, l’ipotesi sign-and-trade per Ayton con i Phoenix Suns, rimbalzata nella mattinata italiana.

Nonostante le ultime indiscrezioni, tuttavia, Irving alla fine dovrebbe rimanere al fianco di Luka Doncic, secondo Tim McMahon. Mai dire mai, però, con Kyrie Irving.