FOTO: Fadeawayworld.net

Questo contenuto è tratto da un articolo di Orlando Silvia per Fadaway World, tradotto in italiano da Marco Marchese per Around the Game.


La stagione dei New York Knicks è stata molto deludente, specie dopo aver acceso le speranze dei tifosi un anno fa arrivando ai Playoffs da quarta testa di serie ad Est. Tutti a New York speravano nella stagione dell’ulteriore salto di qualità, invece l’annata della squadra è stata totalmente opposta.

Le cattive prestazioni hanno sollevato molti dubbi sul futuro del roster, riguardo gli eventuali cambi da apportare in entrata ed uscita. Julius Randle ha giocato a livello nettamente inferiore, mentre RJ Barrett è stato tra i migliori dei suoi; l’esperimento con Kemba Walker da point guard non è andato a buon fine, anzi, ed è proprio in cabina di regia che urge trovare una soluzione. 

Negli ultimi giorni c’è una guardia che è stata affiancata alla franchigia da diverse fonti, e per cui il front office newyorkese dovrebbe essere in grado di trovare facilmente una trade che “funzioni”: Malcolm Brogdon, in uscita dagli Indiana Pacers.

Marc Berman (New York Post) ha raccontato che, dopo l’arrivo di Haliburton ad Indianapolis, i Pacers hanno dei dubbi sulla permanenza dell’ex Bucks. E la Grande Mela potrebbe essere una soluzione che accontenta tutti:

“I Pacers si trovano ad un bivio, nel tentativo di capire se ricostruire del tutto o giocare le proprie chance tentando di valorizzare quanto ottenuto dopo la trade che ha spedito Sabonis a Sacramento, e che ha permesso loro di ottenere Haliburton, giovane molto interessante. L’arrivo di Tyrese ha fatto emergere degli interrogativi sull’effettiva utilità di Malcolm Brogdon.

Su Brogdon si stanno muovendo i Knicks, interessati ad una point guard fisica e con abilità difensive; vedono queste caratteristiche molto più marcate in Brogdon che, ad esempio, in un altro obiettivo di mercato come Jalen Brunson.”

Chiunque arriverà a New York, si troverà sulle spalle grosse responsabilità e pressioni. Brogdon è il profilo adatto?

Per i Knicks, in ogni caso, la rincorsa ai Playoffs 2023 è già iniziata.