FOTO: Fadeaway World

Questo contenuto è tratto da un articolo di Lee Tran per Fadeaway World, tradotto in italiano da Alessio Porcu per Around the Game.


Collin Sexton quest’anno si è infortunato e ha saltato gran parte di una stagione molto importante per lui, con la prima free agency della sua carriera alle porte. La guardia dei Cleveland Cavaliers ha tenuto una media di 24.3 punti, 3.1 rimbalzi e 4.4 assist nelle 11 partite giocate; i Cavs, però, non hanno patito particolarmente la sua assenza e anzi hanno visto sbocciare il talento di Darius Garland. Anche per questo, negli ultimi mesi ci sono state molte discussioni sul futuro di Sexton.

Il giocatore diventerà un restricted free agent e di conseguenza potrà negoziare contratti con altre franchigie, con la possibilità per Cleveland di pareggiare le offerte e trattenerlo in Ohio.

I Detroit Pistons sono stati indicati a lungo come possibile destinazione. Ora, però, la squadra favorita secondo diversi insider e media sono i New York Knicks.

Evan Dammarell ha recentemente riportato che i Knicks sono “una concreta possibilità” qualora la guardia decidesse di testare la free agency, soprattutto se Leon Rose e soci mettessero sul tavolo un contratto difficilmente pareggiabile dai Cavaliers. Non è da escludere una sign-and-trade tra le due franchigie, come spiegato da Dammarell:

I Knicks sono un fit interessante per Sexton. Secondo diverse fonti, è un giocatore che hanno sempre desiderato e che sicuramente considereranno una volta diventato free agent. Eventualmente, se i Cavaliers dovessero decidere di non pareggiare l’offerta proposta da New York, a Cleveland potrebbero arrivare via sign-and-trade Derrick Rose, Alec Burks e Nerlens Noel, tre contratti che pareggerebbero quello in arrivo per Sexton.

Prima di tutto, però, resta da vedere se i Knicks punteranno davvero Collin Sexton in questa free agency, o se proveranno a portare al Madison Square Garden altri giocatori.

Dopo la deludente stagione 2021/22, nella Grande Mela c’è grande attesa per le scelte del front office nei prossimi mesi.