Le parole di Klay Thompson sull’inaspettato svantaggio di 0-2 nella serie contro i Sacramento Kings

I Golden State Warriors si trovano spalle al muro come raramente gli è capitato in questi otto anni di era Steve Kerr. Sotto 2-0 contro i giovani Sacramento Kings, dopo due gare in cui sono stati sopraffatti prima di tutto sotto il piano dell’energia.

Non tutto è perduto. I campioni in carica avranno ora due gare in casa al Chase Center, terreno fertilissimo durante la stagione regolare, e potranno riportare la serie su binari più favorevoli. Il margine di errore rimasto, però, è prossimo allo zero.

In anni e anni di serie Playoffs, Stephen Curry, Draymond Green e Klay Thompson ne hanno viste di tutti i colori, ma ogni serie porta una buona sfida. Queste le dichiarazioni di Thompson nel post-partita di Gara 2 sulla situazione delicata degli Warriors:


Siamo stati sotto 3-1, siamo stati sopra 3-1, abbiamo visto tutto in questi anni. Ci dobbiamo affidare alla nostra esperienza, sfruttare il giorno di riposo e poi dare il nostro meglio in casa.

Non sento pressione, vedo solo un’opportunità di girare la serie, fare aggiustamenti e giocare bene in casa. Non dobbiamo andare nel panico. Sappiamo come gestire tutto questo