In base alle indiscrezioni, il reintegro nei Rockets non è considerato, è l’altissimo ingaggio allontana tutte le possibili franchigie interessate.

FOTO: NBA.com

Non è sicuramente una novità che il rapporto tra John Wall e gli Houston Rockets non sia dei migliori. La franchigia ha deciso di non puntare più sulla guardia ex Wizards, aprendo ad una possibilità di trade, e il giocatore durante questo periodo ha scelto, confrontandosi con la dirigenza, di saltare tutte le partite fino al raggiungimento di un accordo con un’altra organizzazione.

Secondo quanto riportato da Adrian Wojnarowski durante NBA Countodown, però, questo accordo ad oggi è ai limiti dell’impossibile:

“Sta diventando sempre più probabile che John Wall non possa giocare da nessuna altra parte nella NBA in questa stagione, perchè il costo del suo contratto in questo momento è davvero proibitivo.”

Wall percepisce circa 45 milioni di dollari in questa stagione e avrebbe una player option per la prossima, in cui ne guadagnerebbe 47. Tutte le squadre interessate hanno fatto capire che per esserci una possibilità di trattativa, la point guard deve rinunciare a quell’opzione.

Wall, però, sembra molto lontano dal voler rinunciare all’opzione prevista. Dunque l’unica opzione per vederlo giocare in questa stagione sembra quella di un buyout, ma nel caso non dovesse arrivare non sarebbe una sorpresa. Anzi.