John Wall, come noto, ha chiesto da tempo agli Houston Rockets di essere ceduto per poter ritornare a giocare, vista la volontà – inizialmente concordata con il giocatore – della franchigia texana di tenerlo fuori per poter sviluppare i propri giovani.

Su di lui, già da qualche giorno, viene segnalato il possibile interesse dei Los Angeles Lakers (e dei Cleveland Cavaliers?), che starebbero considerando l’ipotesi di ripetere un’operazione simile a quella tra Rockets e Wizards nell’offseason 2020, rispedendo Russell Westbrook a Houston.

In aggiunta a queste indiscrezioni, Kelly Iko (The Athletic) sostiene che sarebbero avvenute delle conversazioni per Wall anche con il front office dei Los Angeles Clippers, di cui però non sono ancora chiare le intenzioni alla trade deadline (in attesa di sapere di più sulle condizioni di Paul George e Kawhi Leonard).

Queste le parole dell’insider su The Ahtletic:

“Il contratto di Wall è il vero problema. La prossima stagione ha una player option da oltre 47 milioni, e per questo motivo le squadre per ora stanno unicamente monitorando la situazione. Ad aver espresso interesse ci sono sicuramente i Los Angeles Clippers, ma non sono chiari gli obiettivi della franchigia alla trade deadline.”

– Kelly Iko