La critica di Jaylen Brown contro gli insulti ricevuti dai tifosi dei Philadelphia 76ers

Anche se ne perdiamo la percezione, i giocatori NBA sono esseri umani. Sentono ciò che gli viene detto dagli spettatori e non sempre riescono a rimanere indifferenti; sono abituati ma non immuni alle offese.

Ne abbiamo avuto la prova quando Draymond Green, con tutta l’esperienza del mondo alle spalle, ha accusato il colpo degli insulti ricevuti dai tifosi dei Boston Celtics alle NBA Finals dell’anno scorso.


E’ proprio un giocatore dei Celtics ad essersi lamentato nella giornata di ieri di un trattamento simile. Jaylen Brown, nel post-partita della vittoria contro i Sixers, ha puntato il dito contro i tifosi di Philadelphia:

Ho parlato con uno dei tifosi che stava esagerando, mi stava mancando di rispetto

Anche prima della partita, quando siamo entrati in campo, le persone dicevano cose come “spero che ti rompa il legamento crociato”. Capisco che i tifosi sono affezionati alla squadra che tifano, ma certe volte si va oltre i limiti

Brown ha comunque avuto l’opportunità di vendicarsi, conquistando un importante successo in casa dei rivali storici.