Le parole di James Harden dopo le prime partite, e sconfitte, in maglia Clippers

Se il buongiorno si vede dal mattino, i Los Angeles Clippers possono considerarsi nei guai. La trade completata poco più di una settimana fa per acquistare James Harden finora non ha dato frutti, anzi: quattro partite, quattro sconfitte.

Prima i New York Knicks, poi i Brooklyn Nets e i Dallas Mavericks, e infine i Memphis Grizzlies. Quattro squadre non perfette, che hanno però evidenziato i problemi dei nuovi Clippers: lentezza dell’attacco, rimbalzi ed effort.

Il tempo per invertire la rotta non manca, e nel post-partita dopo la disfatta contro i Mavs lo stesso Harden ha chiesto pazienza:


Per me, individualmente, questa è solamente la mia terza partita.

Non ho fatto il training camp, non ho fatto la pre-season, quindi al momento si muove tutto molto velocemente per me.

Ho bisogno di una finestra di circa dieci partite, e poi vedrò a che punto sono a partire da lì.

i Clippers, attualmente 11esimi nella Western Conference, hanno comunque bisogno di trovare risultati al più presto.