FOTO: outkick.com

Ja Morant non smette di far parlare di sè, e non per le proprie prodezze in campo. Sono passati pochi giorni da quando il suo agente definiva “gossip” le accuse rivolte a Morant di aver estratto una pistola in modo intimidatorio contro un 17enne la scorsa estate, in seguito ad una lita in cui aveva precedentemente colpito al volto il ragazzo con più di un pugno (confermati dallo stesso giocatore, il quale però ha sostenuto la legittimità della sua difesa). Come ha risposto la stella dei Grizzlies a tutto ciò?


In occasione della sfida tra Memphis e Houston di questa settimana, Morant aveva celebrato così una tripla del suo compagno Desmond Bane:

Ieri, invece, si è spinto ancora oltre. In una live Instagram comparsa ieri sul profilo del giocatore (che non è dato sapere dove sia stata registrata e se fosse realmente in diretta, e che poi è stata rimossa), Morant si è mostrato ad una festa con una pistola in mano, in bella vista, proprio davanti alla telecamera:

A prescindere dalla loro veridicità, considerando la natura delle accuse rivolte a Morant, è evidente che fossero sicuramente da evitare due provazioni del genere. Su cui l’NBA ha dichiarato di aver aperto le indagini, come annunciato poichi minuti fa da Mike Bass: