Questo contenuto, prodotto da Rajpal Brar per 3CB Performance e tradotto in italiano da Marco Marchese per Around the Game, è stato pubblicato in data 9 ottobre 2021.


L’ala neo-arrivata (per la seconda volta) ai Los Angeles Lakers, Trevor Ariza, ha subito un intervento in artroscopia di “debridement” (“sbrigliamento”) alla caviglia destra. I tempi di recupero stimati si aggirano attorno alle 8 settimane.

Un intervento di sbrigliamento in artroscopia comporta la pulizia ed asportazione di superfici abrase, lacerate o in generale danneggiate da una parte del corpo, che ne precludono il completo movimento e provocano fastidi e dolori cronici. Il chirurgo introduce una piccola “smerigliatrice” attraverso una mini incisione cutanea e viene accompagnato da una microcamera invasiva, che fungerà da guida per localizzare le parti da rimuovere (solitamente cartilagine o frammenti ossei) e verificare che siano state tutte rimosse e l’intervento sia andato a buon fine.

Il recupero è stimato in almeno 8 settimane perché la caviglia è una delle parti del corpo più sollecitate ed accumula su di essa parecchio stress nei movimenti in campo.

Lo staff medico dei Lakers ha optato per l’intervento, e per farlo prima dell’inizio di stagione, perché questo tipo di infortuni può seriamente limitare gli atleti e renderli inutilizzabili per parecchio tempo: meglio agire adesso, a costo di saltare l’avvio di stagione, piuttosto che rischiare di avere Ariza quasi sempre a mezzo servizio (se non inattivo) durante la stagione.